Attualità

Un francobollo dedicato a Casa Gancia per celebrare i 170 anni di storia dello spumante italiano

Un francobollo dedicato a Casa Gancia per celebrare i 170 anni di storia dello spumante italiano

Parte da lontano il racconto di Casa Gancia che, dal 1850, anno di fondazione, ha sempre saputo crescere e rinnovarsi e che nel 2020 festeggia 170 anni di storia, una storia che parla di passione, di territorio, di rispetto per le tradizioni e si intreccia con la storia d’Italia sin da prima dell’Unità della stessa.

Tutto cominciò, infatti, nella metà dell’Ottocento quando in Italia la produzione spumantistica era poco più di un sogno. Dopo due anni trascorsi a Reims per impadronirsi dei segreti e delle tecniche di lavorazione degli champagne, Carlo Gancia nel 1850 tornò in Italia e fondò l’azienda F.lli Gancia & C., dove iniziò gli esperimenti per concretizzare le sue intuizioni: adattare il modello di vinificazione francese all’uva moscato, il vitigno autoctono molto diffuso nella sua zona di provenienza, che presentava caratteristiche simili al pinot. Iniziò un lungo periodo di sperimentazione che condusse, nel 1865, alla creazione di un nuovo spumante a base moscato con il metodo di produzione francese, chiamato Moscato Champagne. Il moscato, lavorato secondo questi criteri, non solo permetteva di raggiungere un vino simile a quello francese, ma addirittura di apparire, per la sua aromaticità, superiore. Subito dopo nacquero in Gancia anche i primi metodi classici italiani a base di Chardonnay e Pinot Nero, etichettati come “Champagne Italiano”.

Casa Gancia divenne così l’autrice delle regole ufficiali del primo Spumante Metodo Classico italiano, le stesse che, a 170 anni di distanza, definiscono la sua inconfondibile firma.

La storia di Gancia parla di legame con la terra e con chi la lavora quotidianamente, senza trascurare nessun dettaglio: un percorso che attraversa vigneti e laboratori, fino alle storiche cantine, definite Cattedrali Sotterranee per la loro imponente architettura, un itinerario di gallerie suggestive che si sviluppano per chilometri all’interno dell’azienda, dove le bottiglie trovano il giusto riposo. È da qui che è partita la candidatura che ha portato i paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato e le Cantine Storiche a divenire Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 2014.

A rendere questo anniversario ancora più importante hanno contribuito il Ministero dello Sviluppo Economico e Poste Italiane dedicando a F.lli Gancia & C. S.p.A. un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico”, che rafforza il prestigio di un’azienda storica tra le più importanti nel panorama vitivinicolo nazionale e internazionale.

Il francobollo, stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. in quattrocentomila esemplari, riproduce un manifesto d’epoca della F.lli Gancia & C. S.p.A. del 1922 denominato “Donna Farfalla”, realizzato dall’illustratore e pittore Leonetto Cappiello. Completano il francobollo le leggende “GANCIA” e “DAL 1850 170 ANNI DI SPUMANTE”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”.

La data di presentazione della nuova carta-valore dedicata a Gancia è stata fissata il 24 Settembre 2020 alla presenza della dirigenza aziendale, di rappresentati delle istituzioni sia Comunali che Provinciali e di Poste Italiane.
Oggi, a distanza di 170 anni dalla nascita, Gancia è un’azienda che guarda al futuro ed al mondo ma che rispetta i principi di chi l’ha fondata e, grazie alla opportunità di questo francobollo concessale dal Ministero dello Sviluppo Economico e da Poste Italiane, brinda idealmente ai prossimi traguardi.

BApprofondisci
Una cuvee esclusiva per celebrare i 170 anni dell’azienda che ha creato il primo spumante italiano

Una cuvee esclusiva per celebrare i 170 anni dell’azienda che ha creato il primo spumante italiano

In linea con la filosofia aziendale che oggi si esprime nel concetto “Drink beauty” - “Bere la bellezza” -una bellezza che da 170 anni è profondamente radicata nella storia e negli spumanti Gancia, nasce Cuvée 170 Mesi Riserva Alta Langa DOC 2005. Invecchiato nelle cantine storiche per oltre 170 mesi, questo esclusivo metodo classico è confezionato in una bottiglia dal design in cui si fondono tradizione e innovazione e custodito in una prestigiosa cassetta in legno che ricorda l'imballaggio iconico di Gancia degli inizi del XX secolo.
Alta Langa da meditazione, frutto dall’equilibrato bilanciamento di Pinot Nero e Chardonnay, dalle particolari pratiche di raccolta e dalla pressatura soffice di uve della stessa annata.
Affinamento di 170 mesi sui propri lieviti e un basso dosaggio di 2g/l conferiscono al prodotto eleganza e generosità. Il naso e la bocca sono complessi e strutturati: frutti maturi, lieviti, note vanigliate, sorprendente finezza e grande mineralità.

BApprofondisci
Casa Gancia premiata ai Decanter World Wine Awards 2020

Casa Gancia premiata ai Decanter World Wine Awards 2020

Siamo orgogliosi e onorati di poter condividere 3 importanti riconoscimenti ricevuti in occasione di “Decanter World Wine Awards 2020”:
• GANCIA CUVEE 36 MESI ALTA LANGA DOCG BRUT 2013, SILVER MEDAL - 93 pts.
• GANCIA CUVEE 36 MESI ALTA LANGA DOCG ROSE’ 2015, BRONZE MEDAL – 89 pts.
• GANCIA PROSECCO DOC DRY, BRONZE MEDAL – 86 pts.

Giunti alla 17esima edizione, i Decanter World Wine Awards (DWWA) sono il più grande e prestigioso concorso vinicolo al mondo. Giudicato dai più autorevoli esperti e professionisti del wine business, i DWWA sono riconosciuti a livello internazionale per l'affidabilità del loro rigoroso processo di degustazione e selezione.

Quest'anno ha coinvolto 16.518 vini, valutati alla cieca da una giuria di oltre cento esperti.

BApprofondisci
Eccellente posizione per il 60 MESI Riserva Alta Langa Docg nella classifica “Premium Italian Sparkling Wines–Metodo Classico” pubblicata sul numero di luglio della rivista inglese Decanter!

Eccellente posizione per il 60 MESI Riserva Alta Langa Docg nella classifica “Premium Italian Sparkling Wines–Metodo Classico” pubblicata sul numero di luglio della rivista inglese Decanter!

Eccellente posizione per il 60 MESI Riserva Alta Langa Docg nella classifica “Premium Italian Sparkling Wines–Metodo Classico” pubblicata sul numero di luglio della rivista inglese Decanter!
La giuria, composta dai giudici Andrea Briccarello, Michael Garner e Anthony Rose, ha analizzato i metodi classici provenienti da Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino, Emilia Romagna, Puglia e Sicilia.
Dei 95 vini che sono stati degustati dalla giuria, 11 "Alta Langa Docg" sono stati classificati come "altamente raccomandati" (punteggi compresi tra 90 e 94 punti): tra questi anche il nostro Gancia Cuvée 60 Mesi Riserva Brut Alta Langa 2010!
Si legge nell’articolo: “I giudici hanno apprezzato la qualità e la coerenza degli spumanti metodo classico d’Italia (…), l’Alta Langa piemontese è stata definita da Michael Garner come una regione a cui guardare”.
Commenta Giulio Bava, presidente del Consorzio Alta Langa: «Accogliamo con grande interesse il risultato della degustazione di Decanter: il nostro Consorzio sta lavorando per la qualità e questi segnali confermano la crescita costante della denominazione. Accanto ai numeri – ettari di vigneto, produttori, referenze, bottiglie prodotte complessivamente – crescono autorevolezza e notorietà”».
L’eccellenza di una Riserva fiore all’occhiello della gamma Alta Langa, ottenuta da uve Pinot Nero e Chardonnay provenienti dai terreni selezionati della DOCG Alta Langa ed affinate sui lieviti per oltre cinque anni. Prestigiosamente avvolta nel suo abito blu, Gancia Cuvée 60 Mesi Riserva Brut è il connubio perfetto di qualità, di territorio e di immagine.

BApprofondisci
I metodi classici Gancia premiati dalla Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2021 - Doctor Wine

I metodi classici Gancia premiati dalla Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2021 - Doctor Wine

Siamo lieti di comunicare l’assegnazione del prestigioso riconoscimento FACCINO Doctor Wine a Gancia Cuvée 120 Mesi Riserva Alta Langa Docg, un'ulteriore conferma della sua eccellente qualità.
Anche quest’anno, gli Spumanti Metodo Classico Gancia sono stati inseriti nella Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2021, edita da Doctor Wine:
• CUVEE 120 MESI RISERVA ALTA LANGA DOCG 2008, 95/100 punti & FACCINO DOCTOR WINE, il massimo riconoscimento conferito ai vini con punteggio pari o superiore a 95 punti;
• CUVEE 60 MESI RISERVA ALTA LANGA DOCG 2011
• CUVEE 24 MESI ASTI DOCG 2012
La rivista online Doctor Wine nasce da un'idea di Daniele Cernilli, famoso giornalista enogastronomico italiano, che ha dato alla rivista il soprannome di ‘Doctor Wine’ gestendo la con un team di esperti ed appassionati professionisti del settore.
La Guida esplora gli elementi essenziali di un vino e fa una selezione molto accurata delle aziende recensite. L'obiettivo non è quello di raccogliere quanti più vini possibile, ma di includere una selezionata gamma di prodotti dalle caratteristiche uniche.
La presenza in Guida è segno di qualità indiscutibile del produttore e dei suoi vini.

BApprofondisci
Gancia, drink beauty

Gancia, drink beauty

Prodotto in Italia, prima dell'Italia. Infatti, già nel 1850,ben prima della proclamazione del Regno d'Italia nel 1861, Gancia cominciò a creare i primi spumanti della penisola. Da allora, Gancia è diventata parte della cultura e del patrimonio italiano. Esiste un italiano che non ricordi una bottiglia di Gancia sul tavolo di casa decorato per il Natale?
La bellezza è profondamente radicata nell'identità, nella storia e nei vini di Gancia. La bellezza delle colline intorno ad Asti e Canelli dove le viti vengono coltivate dai contadini piemontesi da generazioni. La bellezza delle espressioni creative di Gancia dal 19° secolo: le etichette, i manifesti, i film, che sono oggi accuratamente conservati nel museo Gancia di Canelli. La bellezza del know-how dei produttori di spumanti, che siano metodo Martinotti/Charmat o Metodo Classico. La bellezza delle Cantine Storiche Gancia – le Cattedrali Sotterranee – dichiarate nel 2014 Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La bellezza degli spumanti, i loro riflessi dorati, il rosa, il bronzo, ed il famoso rosso brillante dell’Americano Gancia. La bellezza dei momenti di condivisione e di degustazione, dell’amicizia, dell’amore e della dolce vita. E Gancia racconta l’Italia: non è l’Italia infatti, tra tutti gli altri nel mondo, il paese della bellezza?
Di solito la bellezza la si guarda e la si ammira, e se la bevessimo anche? Questo è ciò che Gancia propone oggi di fare attraverso il nuovissimo design della sua collezione di vini prodotti con il Metodo Martinotti/Charmat, ricca di colori allegri ed audaci, ma anche della sua collezione Alta Langa Docg, Metodo Classico, ora presentata in un wrapping innovativo ma che si rifà ad un sistema di conservazione profondamente tradizionale.
La vera bellezza è, però, dentro. Ciò che è vero per una persona è vero anche per un vino. Assieme ai suoi agricoltori, Gancia migliora continuamente la qualità.
Questa è l'anima, l'ambizione di Gancia: drink beauty!

BApprofondisci